Il contratto di fideiussione: di che cosa si tratta e quali sono le caratteristiche.

Di che cosa si tratta.

La fideiussione assicurativa consente a un soggetto di avere un garante per il suo credito in tempi brevissimi. Si tratta di una soluzione perfetta che consente di far avere al beneficiario del debito una garanzia aggiuntiva. La fideiussione assicurativa è considerata al pari di una polizza assicurativa, poiché in pratica è un tipo di contratto con il quale una compagnia assicurativa, o anche una banca, si fa garante al fine di adempiere a un credito contratto da un soggetto a favore di un beneficiario.

I soggetti.

Nel contratto di fideiussione assicurativa sono presenti 3 soggetti: il contraente, il beneficiario e il fideiussore. Il contraente è il soggetto che ha contratto il debito e che è perciò tenuto a rimborsarlo, però ne è impossibilitato a causa di una mancata copertura economica. Il beneficiario è il soggetto a cui è dovuto il pagamento. È questo soggetto a beneficiare della polizza di fideiussione assicurativa che rappresenta la garanzia del pagamento del credito contratto dal contraente. Infine, vi è il soggetto fideiussore, rappresentato dall’agenzia assicurativa o dall’istituto bancario.

I benefici.

La fideiussione assicurativa è una garanzia che ha diversi vantaggi. Innanzitutto è più semplice rispetto a quella bancaria perché i tempi in cui viene concessa la fideiussione assicurativa sono più brevi. I tempi per l’accettazione sono più ristretti e l’agenzia assicurativa non richiede l’impegno di liquidità da parte del cliente. Come visto, sono molte le differenze che intercorrono tra la fideiussione assicurativa e quella bancaria che rendono preferibile la prima di queste soluzioni. La fideiussione assicurativa ha il vantaggio di non impegnare gli affidamenti della banca, mentre la fideiussione bancaria potrebbe limitare l’accesso al credito.

Chi può emetterlo.

Un contratto di fideiussione assicurativa è emesso da compagnie di assicurazione regolarmente iscritte al ramo cauzioni dell’Ivass, ma anche da banche, da istituti di credito o da società finanziarie regolarmente autorizzate da Banca d’Italia.

Altri dettagli sono su www.elletibroker.com .